SightLogix

Le telecamere termiche intelligenti per la protezione perimetrale di impianti industriali, impianti fotovoltaici, stazioni elettriche, porti ed aeroporti

SightLogix nasce nel 2004 con lo scopo preciso di creare una tecnologia di sicurezza perimetrale in grado di rispondere con efficacia ed affidabilità alle problematiche evidenziate nel capitolo precedente.
Ad oggi SightLogix può vantare una gamma di prodotti completa con delle caratteristiche di unicità a livello mondiale, orientata esclusivamente alla sicurezza perimetrale di impianti ad elevata criticità con referenze particolarmente importanti, fra cui la sicurezza perimetrale del nuovo World Trade Center a New York.
 
La tecnologia SightLogix è costituita dai seguenti elementi:
  • SightSensor HD: telecamere intelligenti con doppio sensore termico e visibile HD;
  • Thermal SightSensor: telecamere termiche intelligenti;
  • Thermal SightSensor XA: telecamere termiche intelligenti con apertura estesa;
  • SightTracker: sistema di auto-tracking avanzato per l’inseguimento automatico dei target identificati attraverso i SightSensor;
  • SightMonitor: console di gestione e verifica degli allarmi generati dai SightSensor;

Le caratteristiche di unicità di SightLogix

La tecnologia SightLogix è frutto di una attività intensa di Ricerca e Sviluppo messa in atto da personale con una expertise di rilievo nel campo dell’analisi intelligente delle immagini, tale attività ha consentito lo sviluppo di alcune caratteristiche di unicità dei prodotti SightLogix, in grado di garantire performance di eccellenza nell’ambito della protezione perimetrale di aree ad elevata criticità.
Di seguito vengono descritte le principali caratteristiche di unicità.

Analisi on board con DSP

Le telecamere intelligenti SightLogix (Thermal SightSensor, Visible SightSensor) hanno integrato direttamente a bordo camera un sistema di analisi intelligente costituito DSP (Digital Signal processor).
Le tecnologie competitor utilizzano tipicamente un solo DSP per svolgere tutte le attività di analisi, questo influisce pesantemente sulle performance.
Di seguito vengono descritte le funzionalità implementate dai DSP:
  • Stabilizzatore immagini 3D: come è noto uno delle problematiche che affliggono maggiormente i sistemi di analisi video sono i movimenti di scena dovuti ad elementi di disturbo ambientale (vento, pioggia, neve, nebbia ecc.) o a vibrazioni causate da altri mezzi  (treni, aerei, mezzi pesanti in movimento ecc.). Il sistema di stabilizzazione dell’immagine garantisce che l’algoritmo di analisi della scena venga applicato su una immagine stabile, consentendo la riduzione dei falsi allarmi.
  • Filtro elementi di disturbo oscillanti: nell’analisi intelligente delle scene in ambito outdoor, una delle cause principali dei falsi allarmi sono le oscillazioni di alberi ed i riflessi provocati da specchi d’acqua, SIghtlogix consente di filtrare questa tipologia di falsi allarmi, rendendo così il sistema molto robusto nell’analisi outdoor;
  • Ottimizzatore qualità immagini: tutti i sistemi di analisi intelligente delle scene per identificare un target all’interno della scena fanno un’analisi della differenza di contrasto fra il background ed il target, più è lieve la differenza fra target e background, più è difficile distinguere il target. Sightlogix consente l’ottimizzazione dell’immagine, in modo da garantire il rilevamento di target nella scena anche in condizioni particolarmente difficili e con scarso contrasto, questa caratteristica incide in modo importante sulla capacità di rilevamento dei target da parte del sistema.
  • Rilevamento di target molto piccoli: tutti i sistemi di analisi intelligente delle scene per identificare un target nella scena richiedono che il target occupi un numero minimo di pixel (soglia di rilevamento). Le telecamere intelligenti SightLogix per identificare una target nelle scena è sufficiente che questo occupi un minimo di 16pixel. Questa caratteristica incide in modo importante sul range di rilevamento da parte del sistema.
  • Security:questa funzionalità è esclusivamente dedicato a gestire alcuni aspetti di security del sistema come la cifratura delle immagini, la gestione dell’autenticazione di accesso alla telecamera, un sistema di anti-tampering che invia un allarme non appena si cerca di aprire la custodia della telecamera che è mantenuta in pressione con Azoto.

Long-range detection

Grazie alla presenza a bordo camera di 3 DSP che in diversi modi garantiscono una analisi intelligente della scena ottimale, le telecamere SightLogix hanno dei range di rilevamento automatico estremamente elevati, in particolare:
  • Rilevamento automatico di una persona fino a 600m;
  • Rilevamento automatico di un autovettura fino a 1500m;
  • La tecnologia SightLogix ha un range di rilevamenti automatico che è dalle 3-5 volte superiore rispetto alle tecnologie dei competitor.

Target Geo-referencing

Le telecamere intelligenti SightLogix hanno come altra caratteristica di unicità quella di essere in grado di calcolare direttamente a bordo camera:
  • le coordinate di Geo-Positioning dei target;
  • la dimensione del target;
  • la velocità del target;
Tali informazioni vengono utilizzate possono essere utilizzate per attivare degli allarmi in base alle caratteristiche specifiche di un target, consentendo così una analisi molto più precisa ed una conseguenti riduzione dei falsi allarmi.
Le coordinate di GeoPositioning vengono inoltre inviate al sistema di gestione in formato XML per consentire la localizzazione dei target su una mappa. Ogni telecamera è in grado di geo-referenziare fino a 64 target contemporaneamente.

Low false alarm rate

Il sistema complesso di analisi delle immagini basato su DSP localizzati direttamente a bordo camera garantisce alle telecamere intelligenti SightLogix una elevata immunità ai falsi allarmi, consentendo una drastica riduzione degli stessi rispetti a tecnologie competitor.
Da uno studio effettuato a parità di condizioni ambientali, si è potuto verificare che le telcamere SightLogix hanno un rate di falsi allarmi che è circa 1/10 rispetto a tecnologie competitor. Questo parametro è di fondamentale importanza per un Security Operation Center che deve gestire gli allarmi provenienti da centinaia di telecamere installate su sedi remote.

Altre caratteristiche

Di seguito vengono elencate altre caratteristiche della tecnologia Sightlogix che pur non essendo propriamente uniche sono comunque importanti nel complesso della soluzione:
  • Ampia Gamma di ottiche: per poter soddisfare al meglio tutte le esigenze di inquadratura con FOV da 90° a 6.2°
  • Comunicazione: le telecamere sono disponibili con diversi moduli di comunicazione integrati a bordo (10/100 Ethernet, wireless 802.11 a/b/g) per semplificare al massimo le attività di installazione.
  • Sicurezza: la comunicazione fra telecamere e centro di gestione avviene su connessione cifrata con algoritmo AES a 256bit e protocollo SSL.
  • Semplice Integrazione: le telecamere sono compatibili con i principali sistemi di NVR, infatti i flussi video generati sono del tipo MJPEG ed MPEG-4.
  • Robustezza: le telecamere sono state progettate per l’installazione in ambienti particolarmente difficili con la possibilità di operare a temperature che vanno da -30° a +60° (opzionalmente da -50° a +70°) con un grado di protezione IP66.

SightMonitor: console di gestione del sistema

Il sistema di gestione è il componente della soluzione che consente di controllare e gestire tutte le telecamere termiche intelligenti e le telecamere PTZ.
Attraverso il sistema di gestione è possibile:
  • Visualizzare su mappa l’esatto posizionamento delle TTI;
  • Visualizzare l’area di copertura di ogni singola TTI, attraverso dei triangoli che tengono conto della tipologia di ottica (FOV), dell’esatto punto di installazione e del range di rilevamento;
  • Visualizzare l’elenco degli allarmi rilevati dalle TTI;
  • Visualizzare in tempo reale la posizione dinamica dei target rilevati (vedi immagine seguente. I target vengono indicato su una vista aerea dell’impianto (fotogrammetria) con un punto rosso.
  • Visualizzare i flussi video delle TTI e delle telecamere Speed Dome.
Il sistema di gestione, inoltre, è in grado di gestire più site contemporaneamente, centralizzando le funzioni di monitoraggio e controllo del sistema.
Per una maggiore sicurezza del sistema è prevista la possibilità di gestire profili di accesso multiplo alla console di gestione.
Fra le altre cose, il sistema prevede una modalità di accesso di tipo web-based per consentire a più operatori remoti di visualizzare e monitorare più site contemporaneamente.

Modulo SightTracker

Il modulo SightTracker è in grado di controllare automaticamente una telecamera brandeggiabile per poter inseguire automaticamente un soggetto che effettua un tentativo di intrusione all’interno del perimetro.
Grazie alla funzionalità di calcolo delle coordinate GPS dei target presenti all’interno dell’area di rilevamento, il sistema è in grado di:
  • stabilire con esattezza la posizione dei soggetti che stanno effettuando un tentativo di intrusione;
  • controllare i movimenti della telecamera brandeggiabile per mantenere il soggetto sempre all’interno dell’inquadratura di scena per poter rilevare i dettagli necessari per l’identificazione.

SightLogix Demo Video

Crisma Security News

Rimani sempre aggiornato sulle soluzioni e le tecnologie offerte da Crisma Security, iscriviti adesso alla newsletter, compila il form con i tuoi dati e scegli una o più aree di tuo interesse.

Go to top